44. Garantire alle periferie la vita culturale.

Si deve garantire alle periferie la vita culturale che è stata loro negata dalla politica accentratrice dei “grandi eventi”, dotando l’insieme della Città di una rete capillare di luoghi della produzione e della fruizione culturale, dello sport, della socialità e dell’incontro. Tutto questo parte dalla difesa degli spazi culturali autogestiti già esistenti e dall’utilizzo delle strutture scolastiche nelle ore pomeridiane e serali per la socialità. Occorre rilanciare il progetto dei “Teatri di Cintura” (di fatto abbandonato da Alemanno), sostenere la preziosa rete delle Biblioteche comunali, realizzare un secondo Auditorium nella parte sud della città, impedire la trasformazione degli ex cinema e teatri vincolandone la destinazione d’uso.

Questa voce è stata pubblicata in 10 FARE DI ROMA UNA CAPITALE DELLA CULTURA DELLA CONOSCENZA E DELLO SPORT e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...